Commenta per primo
Gianfranco Zola, ex fuoriclasse italiano, parla di Nicolò Barella, centrocampista dell'Inter, a Sky Sport, ne L'uomo della domenica dedicato al nerazzurro a firma di Giorgio Porrà: "Gianfranco Matteoli ha individuato in Nicolò le qualità giuste che un centrocampista di grande valore ha. Sicuramente anche Gigi (Riva ndr) è stato bravo a fargli capire l’importanza di indossare una maglia come quella del Cagliari. Per ultimo io ho avuto l’opportunità di poterlo allenare quando ero a Cagliari ed erano evidenti a tutti le capacità e le qualità di Nicolò. Tutti noi abbiamo visto qualcosa in questo ragazzo però il merito principale va al ragazzo stesso che quelle qualità aveva e le ha sapute coltivare e maturare". 

I MIGLIORAMENTI - "Secondo me - dice Zola - Nicolò tra le tante qualità che ha migliorato quella che più incide in questo momento è l’autocontrollo. E non mi riferisco solo al fatto che prende meno cartellini, ma soprattutto al fatto di occupare una zona di campo ed esser più ordinato e disciplinato; al fatto di inserirsi in un contesto forte come quello dell’Inter e non sminuire le sue capacità. Questo secondo me è stato un salto di qualità importantissimo che lui ha fatto e tra l’altro credo che lui l’abbia fatto notare, ha detto che Antonio è stato bravo a fargli capire questo concetto che a mio avviso gli ha dato davvero una dimensione nettamente superiore a quella di prima".