Pochi calciatori hanno avuto il peso di Leonardo Bonucci nella crescita esponenziale della Juventus in questi ultimi anni, costellati di successi e trofei a livello personale e di squadra. Motivo per cui servirà un'impresa mentale e tattica per riuscire a sostituirlo nello scacchiere di mister Massimiliano Allegri tanto quanto nel cuore dei tifosi. Sarà necessario farlo in fretta, per dimenticare al più presto l'amarezza per la sua partenza verso una diretta rivale, il Milan, e per non fermarsi nella corsa al settimo scudetto consecutivo, oltre che nella rincorsa europea. 

CONTINUA A LEGGERE SU ILBIANCONERO.COM