Il Milan non in programma acquisti in questa sessione invernale di mercato, ma non starà sicuramente a guardare: il direttore sportivo Massimiliano Mirabelli settimana scorsa è andato in Germania per assistere a tre match di Bundesliga, come svelato da calciomercato.com. Tra i tanti profili visionati in vista del mercato estivo c’è quello di Leon Bailey, gioiello classe 1997 del Bayer Leverkusen. Contro il Bayern Monaco, nel match visionato da Mirabelli, non aveva sfigurato in un insolito ruolo di esterno sinistro di centrocampo in un camaleontico 3-4-3, ma ieri si è messo in luce in quella che è la sua vera posizione: da esterno nel 4-2-3-1, sempre a sinistra, nella partita vinta 4-1 contro l’Hoffenheim. 

CHE MAGIA - Heiko Herrlich cambia sovente sistema di gioco in questa stagione, ma Bailey è una costante tra i giocatori offensivi: 18 partite tra Bundesliga e coppa di Germania, di cui 16 in Bundes, con 9 gol complessivi all’attivo e 5 assist. Ieri l’ultimo gol, una vera e propria magia: controllo col destro in area di rigore con le spalle alla porta e gol col tacco mancino, lui che è sinistro naturale. Una splendida giocata, che ha lasciato tutta la difesa dell’Hoffenheim (portiere incluso) immobile. Un lampo di genio, una trovata improvvisa che ha lasciato tutti di stucco. La partita, terminata 4-1 per il Bayer Leverkusen, ha visto Bailey autore anche di un assist per il gol del 3-1 di Lucas Alario. Un vero e proprio fattore in questa partita, così come in molte partite stagionali del Bayer Leverkusen. 

IL VALORE - Il Milan osserva attentamente il prodotto della Phoenix Academy, gestita da sua padre, cresciuto nel quartiere difficile di Cassava Piece a Kingston, capitale della Giamaica. A Leverkusen Bailey è arrivato un anno fa per 12 milioni di euro dopo 15 gol e 21 assist in 77 partite con la maglia del Genk, adesso vale almeno il doppio. Il Chelsea già in questa finestra di mercato ha provato a sondare il terreno coi tedeschi, ma il Bayer ha alzato il muro: a gennaio Bailey - sotto contratto fino al 2022 con le Aspirine - non si muove. Per il mercato estivo tutto è possibile invece: il Milan ha ottimi rapporti col Bayer Leverkusen, col quale ha chiuso l’operazione Hakan Calhanoglu nella scorsa estate. La concorrenza sul classe 1997 è forte, il rischio asta è dietro l’angolo. E con gol simili le pretendenti sono destinate ad aumentare ancora...

@AleCosattini