Anche la Uefa, tramite il proprio sito ufficiale, a questo punto fa il tifo per Moise Kean. Un suo debutto questa sera contro il Lione, infatti, lo renderebbe il primo calciatore nato negli 2000 a disputare la Champions League, un autentico momento storico per l'intera competizione. Non sarebbe però Kean il più giovane in assoluto: in caso di esordio, sarebbe soltanto il quarto giocatore più giovane di sempre con i suoi 16 anni e 232 giorni. Davanti a lui in ogni caso Youri Tielemans (debutto a 16 anni e 148 giorni con l'Anderlecht), Alen Halilovic (16 anni e 128 giorni con la Dinamo Zagabria) e Celestine Babayaro che nel 1994 con l'Anderlecht debuttò a soli 16 anni e 87 giorni.

UN GOL PER LA STORIA - In caso di gol, invece, diventerebbe un primatista assoluto. Il giocatore più giovane ad aver segnato in Champions, infatti, rimane Peter Ofori-Quaye che nel 1997 con l'Olympiacos segnò un gol a 17 anni e 195 giorni