Sadiq, Verde, Scamacca, Soleri, Tumminello, e non solo. La Roma Primavera continua a sfornare grandi talenti nel reparto d'attacco e l'ultimo gioiello approdato alla corte di Alberto De Rossi risponde al nome di Mirko Antonucci. La punta classe '99 è già stato inserito nelle rotazioni della prima squadra allenata da Eusebio Di Francesco che lo ha più volte fatto giocare nelle varie amichevoli estive.

GIALLOROSSO DA SEMPRE - Romanista e romano, nato l'11 marzo 1999 approda prestissimo nel settore giovanile giallorosso dove cresce spostando sempre più in avanti il suo raggio d'azione. Gli scudetti vinti non mancano per un'annata magica che porta a Trigoria i titoli Giovanissimi, Allievi e infine Primavera. Il talento non manca, ma nell'ultimo anno fatica ad esprimersi anche per la volontà di potenziare la sua massa muscolare. Sotto il controllo della madre e di un istruttore personale cerca soprattutto di strutturarsi fisicamente perdendo però nella rapidità che lo aveva contraddistinto finora.

PUNTA ATIPICA - In questa stagione Antonucci sembra aver ritrovato lo smalto e la verve che ne hanno contraddistinto la carriera. La partenza di Tumminello e Soleri ha aperto grandi spazi in avanti e lui si è già ritagliato uno spazio fondamentale. Nel precampionato con i grandi ha segnato una doppietta nell'amichevole giocata da titolare contro la Chapecoense, mentre è sua la doppietta che ha regalato la vittoria per 2-1 sul Verona nell'esordio del campionato. Può giocare in tutti e tre i ruoli dell'attacco nonostante l'altezza non eccelsa, ma ama tirarsi fuori dall'area di rigore e giocare la palla in semplicità al servizio dei compagni.

INTER O MOU? - NO RINNOVA - Nel 2015 l'allora ds Walter Sabatini gli ha fatto firmare un primo contratto triennale con la Roma e ora, giunto a solo un anno dalla scadenza naturale del suo accordo, la società giallorossaè ad un passo dal blindarlo per allontanare le numerose pretendenti che già sono su di lui. La prima è proprio l'Inter che proprio con Sabatini lo stima molto, ma su di lui ha messo gli occhi anche il Manchester United. Antonucci ha però la Roma nel sangue e il rinnovo fino al 30 giugno 2022 è ora ad un passo.