Fiorentina-Bologna 2-1

Mirante 6: sempre attento sui tentativi della Fiorentina, è incolpevole sulla perla di Chiesa, così come sul colpo di testa di Pezzella.

Krafth 5,5: compito di copertura svolto abbastanza bene, anche a causa della scarsa vena di spinta dei viola sulla fascia sinistra. Ma quando Pezzella svetta indisturbato sul calcio d’angolo battuto da Biraghi, le maggiori responsabilità sono sue. E da quel momento va in difficoltà, prendendo anche un cartellino giallo.

Gonzalez 6,5: attento e preciso, non concede metri né spazi agli avversari. La sua ottima prestazione non basta.

Helander 6,5: insieme a Gonzalez stringe nella morsa Simeone, senza fargli toccare il pallone.

Masina 6: Benassi è inerme, Dias non affonda. E lui se la cava.

Taider 5,5: arretra molto spesso per creare densità, formando insieme a Pulgar e Poli uno scudo per la difesa. Il suo comportamento in campo complica le geometrie volute dalla Fiorentina. 

Poli 5,5: fa il suo, ma non brilla. Quantità, solo questo, scomparendo a tratti dalla partita, anche perché le azioni offensive 

Pulgar 6: tanta sostanza ma anche contributo in fase offensiva, almeno nel possesso del pallone. Offre una importantissima soluzione difensiva al pacchetto arretrato, acc

Di Francesco 5,5: corre e si scambia di posizione con Palacio. Non incide troppo nel primo tempo, sebbene faccia intravedere alcuni lampi.

(Dal 79’ Okwonkwo s.v.: entra per dare maggiore freschezza al reparto offensivo)

Verdi 6: perfetto per le mosse di Donadoni. Squadra corta e ripartenze: il numero 9 è un’insidia costante per la Fiorentina, che però argina molto bene le sue azioni. Dà brio alla squadra, ci prova al 65’ con una conclusione senza frutti: sia nello stretto che quando ha campo è quasi imprendibile. Talvolta però predica nel deserto.

Palacio 7,5: un acquisto intelligente per il Bologna. L’argentino non permette di tenere bassa la guardia ai difensori viola, soprattutto con le sue incursioni, come quella al 36’ che si esaurisce sul fondo. Al 52’ arriva la rete, a suo modo, nonostante permangano dubbi sulla trattenuta su Astori: l’esperienza è anche questo. Colpisce anche un palo.

All.: Donadoni 6,5: Tiene la squadra corta, compatta. La Fiorentina fatica a trovare i propri giocatori tra le linee, specialmente a causa della trequarti ‘incatenata’ dal tecnico rossoblu. Una sconfitta amara: l'intuizione con Palacio non basta. Possiede un tridente, con Destro lasciato fuori, di sicuro valore. La coppia, coadiuvata dal lavoro del centrocampo, Gonzalez-Helander in difesa funziona. Il resto, almeno nei singoli, è rivedibile.