Simone Verdi, attaccante del Bologna, è intervenuto al termine del match contro il Chievo Verona. Ecco le sue parole ai microfoni di Sky Sport.

Simone Verdi mancava da un girone. Sei tornato: che pomeriggio per te!
"Non ero io, non ero in condizione nemmeno dopo l’infortunio. La chiamata della nazionale è stata inaspettata, mi ha dato grandi stimoli. Abbiamo fatto una gran prestazione, non era facile ribaltare il risultato".

Avete trovato maggiore spinta in avanti con Di Francesco?
"Questo indica che il modulo sono numeri. Abbiamo giocato con due esterni, ma quando la squadra si aiuta puoi giocare benissimo anche con quattro attaccanti".

Dopo la prestazione di oggi si può dire che il Bologna è sbocciato a primavera?
"Seconda vittoria consecutiva, ci serviva davvero. La dedichiamo ai nostri tifosi, loro ci hanno sempre sostenuto. Abbiamo fatto diverse partite brutte in casa, non se lo meritavano".

Bisogna incatenare Dzemaili per non farlo partire?
"Lui è un ragazzo che se lo merita, dà sempre grandi stimoli. Tutto quello che sta ottenendo se lo merita davvero tantissimo".

Ora metti in difficoltà Ventura.
"Vado lì mi godo questi giorni, cercherò di divertirmi. Dai campioni c’è solo da imparare".