Leonardo Bonucci ha rilasciato una lunga intervista a Sky parlando, tra le altre cose, della presunta lite in campo con Giorgio Chiellini: “Ci tenevo a portare la maglietta di Messi nella mia collezione privata , farà piacere a mio figlio Lorenzo, che è un amante del calcio. Mi ha fatto sorridere vedere che il video con Chiellini è stato interpretato come un rimprovero, ma non è stato assolutamente così. Se vediamo la partita, più di una volta ci siamo toccati, abbracciati, incitati, schiaffeggiati, per tenere alta la pressione, in una partita in cui serviva mantenerla tale per 95 minuti. In quel caso mi ha semplicemente dato un ‘cazzotto’ per caricarmi, perché avevamo preso una punizione a favore al 90' ed entrambi viviamo di adrenalina".