Intrigo internazionale? Può essere, se la Juventus non si sbriga. Al centro di tutto, Nicola Leali. Il Brescia vuol venderlo ora e tenerlo fino a giugno. Con il club bianconero c'è un'intesa sulla parola per una somma vicina ai 5 milioni di euro. Ma il tempo stringe, la società biancazzurra ha fretta e altre ipotesi di mercato non mancano. Percorribili piste estere che portano in Spagna e in Portogallo, in Inghilterra e in Germania. Nulla di cui stupirsi: Leali, pur coinvolto nel crollo dell'ultimo periodo della gestione-Scienza, è un portiere di diciott'anni, nazionale Under 19, con la personalità del predestinato. Non a caso Calori, il nuovo tecnico (artefice di un rilancio immediato, due partite e due vittorie), ha dichiarato di essere pronto a lasciarlo fuori (per il più esperto Arcari), ma anche di avere la certezza di potersi dire un giorno 'orgoglioso di averlo allenato: Leali diventerà un grande giocatore'.

Barcellona e Atletico Madrid hanno segnato da tempo il nome di Leali sul taccuino. Lo Sporting Lisbona, che ultimamente si è raffreddato per il centromediano polacco Bartosz Salamon, ha sempre considerato Leali una prima scelta. Finora non ha corrisposto le richieste del Brescia (che non ha mai voluto accettare meno di 4 milioni). Negli ultimi giorni, per approfittare della flemma della Juve, oltre al Catania si sono informati il Borussia Dortmund e il Manchester City. Roberto Mancini, che non ha problemi di portafoglio, cerca un portiere giovane da allevare e lanciare. Leali farebbe al caso suo. E sarebbe il secondo bresciano fra i Citizens, dopo Mario Balotelli. La Juve è ancora in vantaggio. Ma il diesse Andrea Iaconi aspetta un segnale decisivo da Beppe Marotta, plenipotenziario del mercato bianconero.

Non è un giallo ma una questione di tempistiche, il trasferimento di Antonio Magli al Frosinone. Il Brescia non l'ha ufficializzato: l'accordo c'è, manca la firma del giocatore. Non dovrebbero esserci sorprese, ma sorprende l'annuncio anticipato del Frosinone sul suo sito Internet. Che contiene una notizia: il difensore bresciano, classe '91, viene preso dal Frosinone 'a titolo temporaneo con diritto di opzione per l'acquisizione definitiva'. Quindi, a fine campionato, Magli potrebbe cambiare casacca del tutto. Un po' come gli altri giovani prenotati dalla Sampdoria, Andrea Magrassi ('93) e Alessio Cragno ('94). In entrata, in attacco, voci su un ritorno di fiamma per Salvatore Mastronunzio (32 anni, in uscita dallo Spezia, 9 gol l'anno scorso con il Siena promosso in serie A).

(Bresciaoggi)