Antonio Cabrini, ex difensore di Juventus e Italia, parla a Radio Capital il giorno dopo il fallimento azzurro: "Sono dell'avviso che bisogna sicuramente cambiare pagina, trovare i responsabili di questa situazione, di questa gestione, perché sicuramente è mancata la gestione della filiera, dello sviluppo di tutte le nazionali, e di un sistema che purtroppo non è cresciuto. Purtroppo non ci possiamo permettere di raggiungere grandi traguardi, abbiamo ragazzi italiani anche interessanti che stanno in panchina ogni domenica. Sono stati fatti degli errori macroscopici da parte dei vertici. Bisogna dare il merito ad altre nazioni che sono partite molto prima con questo progetto e che ora sono all'avanguardia: la nazionale tedesca, ad esempio, non ha tutti giocatori nati in Germania, ma tanti naturalizzati: hanno avuto una grande crescita e adesso sono uno dei paesi più forti al mondo".