Fabio Capello, ex ct di Russia e Inghilterra, ora al Jiangsu Suning, parla a Repubblica TV dell'eliminazione dell'Italia al prossimo Mondiale: "Sono talmente dispiaciuto e amareggiato che non riesco a pensare a questa eliminazione. Come è stato possibile non segnare alla Svezia? Abbiamo pagato gli errori della prima partita dove non siamo scesi in campo senza l'umiltà di questa sera. Abbiamo giocato con la palla alta, dove sono insuperabili. Siamo stati eliminati in Svezia. Le cause? A volte serve un po' di qualità in più per affrontare squadre che giocano così chiuse. Ventura? Non voglio criticare il tecnico, lui ha fatto con quello che ha in mano. Buffon? Non è lui in lacrime, è il paese intero a essere in lacrime. Lui sente di aver fallito, è questo il problema. Rifondazione del calcio italiano? E' troppo presto per parlare di questo, il problema è che c'è troppa poca qualità"