Nella prima notte di Champions valida per la terza giornata della fase a gironi, si complica la corsa agli ottavi di finale del Napoli. Oltre al ko dei ragazzi di Sarri col Manchester City, lo Shakhtar Donetsk ribalta con una doppietta di Bernard l'iniziale vantaggio del Feyenoord firmato da Berghuis e sale al secondo posto del gruppo F col vantaggio negli scontri diretti sul Napoli.

Nel big match di serata, al "Bernabeu" termina in parità la sfida tra Real Madrid e Tottenham: Lloris para praticamente tutto a Cristiano Ronaldo, ad eccezione del rigore nel finale con cui il portoghese riacciuffa gli Spurs, avanti con l'autorete di Varane. E' il 110° centro in Champions di CR7, il 44esimo gol in 47 match nell'anno solare 2017. Kane spreca la palla gol per il 2-1 nella ripresa, Pochettino conquista il primo punto con i blancos e segna con una sua squadra il primo gol dopo 7 ko in altrettanti precedenti. Nell'altra gara del girone, il Borussia Dortmund non va oltre l'1-1 a Cipro con l'Apoel e complica il sio cammino verso la qualificazione.

Liverpool e Spartak Mosca avanzano a braccetto nel gruppo E e staccano il Siviglia, che cade fragorosamente in Russia sul campo della squadra allenata da Massimo Carrera. Finisce 5-1 col sigillo dell'ex milanista Luiz Adriano, mentre i Reds passeggiano sul Maribor, travolto per 7-0 (doppiette di Firmino e Salah, a segno anche il 19enne Arnold). Si tratta della vittoria più larga in trasferta in Champions per il Liverpool. Prosegue la crisi del Monaco, che va in vantaggio con Falcao (45° gol alla gara numero 55 in campo europeo) ma poi si fa rimontare dal Besiktas, che vince 2-1 grazie alla doppietta di Cenk Tosun e continua a condurre il girone a punteggio pieno. Alle sue spalle si affaccia l'RB Lipsia, che batte in casa per 3-2 il Porto grazie anche a una rete dello svedese Forsberg, prossimo avversario dell'Italia nel play-off di qualificazione ai Mondiali.