Prosegue la Champions League con la 5° giornata della fase a gironi: oltre al Napoli altre sette partite in questo martedì di coppa.

Si parte alle 18 con due partite: il Besiktas blinda il primo posto del girone G, pareggiando nello scontro diretto con il Porto (al vantaggio ospite di Felipe risponde Babel); per la prima volta nella sua storia il Besiktas accede alla fase a eliminazione diretta della Champions League. Nell'altro match lo Spartak Mosca non va oltre l'1-1 contro il Maribor ultimo in classifica e perde una ghiotta occasione per rosicchiare punti a Liverpool e Siviglia nel gruppo E.

Alle 20.45 le altre partite. Nel girone G l'RB Lipsia vince sul campo del Monaco e riapre il discorso qualificazione: grazie al 4-1 rifilato ai monegaschi, il club tedesco aggancia il Porto a quota 7 punti. Il testa a testa tra Siviglia e Liverpool per la vetta del gruppo E: i Reds subiscono la rimonta compiuta nel 2005 a Istanbul, dallo 0-3 (Firmino, Mané, Firmino) la squadra di Klopp si fa rimontare fino al 3-3, firmato al 93' da Pizarro. Giochi apertissimi per la qualificazione.

Il Manchester City a punteggio pieno prova a chiudere contro il Feyenoord i discorsi per il primo posto del girone F: missione compiuta, basta Sterling per arrivare a quota 15 e tenere a distanza lo Shakhtar Donetsk, ko a Napoli.

Chiude il gruppo H: il Tottenham già qualificato va a Dortmund e contro il Borussia trova in rimonta tre punti importanti per blindare il primo posto; i tedeschi sono invece matematicamente eliminati e si giocano invece l'accesso in Europa League con l'APOEL, travolto 6-0 in casa dal Real Madrid (doppiette di Ronaldo e Benzema), che proverà a insidiare il primo posto degli Spurs all'ultima giornata.