Si chiude la fase a gironi della Champions League: questa sera, alle 20.45, altre otto partite per dare gli ultimi verdetti, chi si qualificherà agli ottavi, chi scenderà in Europa League e chi invece terminerà il proprio cammino in Europa.

Tutto aperto nel gruppo E: il Liverpool difende la testa del girone schiantando lo Spartak Mosca: 7-0 impietoso con tripletta di Coutinho e doppietta di Mané (Salah e Firmino gli altri). Il Siviglia rischia il ko a Maribor, ma la rete di Ganso regala l'1-1 agli andalusi che passano come secondi.

Match importante per il Napoli nel gruppo F: per sperare nella qualificazione agli ottavi serviva la vittoria del Manchester City in casa dello Shakhtar Donetsk, ma gli ucraini battono 2-1 una formazione molto rimaneggiata da Guardiola. Bernard lascia sul posto Danilo e disegna un arcobaleno imprendibile per Ederson, protagonista poi di una goffa uscita sul raddoppio di Ismaily. Nel finale Aguero realizza dal dischetto. Lo Shakhtar accede agli ottavi di finale, il City incassa la prima sconfitta in questa stagione.

Testa a testa per il secondo posto nel girone G, con RB Lipsia e Porto pari a 7 punti: i tedeschi cadono in casa contro il Besiktas già matematicamente primo, mentre i portoghesi affondano un Monaco già fuori da tutto. Protagonista l'attaccante Aboubakar con una doppietta e un assist nel 5-2 dei Dragoes.

Nel gruppo H resta da stabilire chi andrà in Europa League, se la giocano in trasferta sia Borussia Dortmund e APOEL (2 punti), rispettivamente contro Real Madrid e Tottenham (matematicamente qualificate come 2° e 1°). Entrambe finiscono ko: prima Mayoral e un Ronaldo da record (primo ad andare a segno in tutte e sei le partite del girone di Champions League), poi il Dortmund rimonta due gol di svantaggio con la doppietta di Aubameyang, ma Vazquez firma il gol beffa a dieci dalla fine; i ciprioti invece vengono travolti a Wembley, 3-0 per gli Spurs. In Europa League finiscono i tedeschi per differenza reti.