Il 44’ è il minuto che segna la svolta di Lazio-Torino. Su cross di Immobile, Iago Falqué colpisce il pallone con il braccio, larghissimo. L’arbitro Giacomelli, vicino all’azione, lascia giocare. Immobile calcia in porta nel proseguo dell’azione e colpisce il palo, poi va faccia a faccia con Burdisso. Il difensore del Torino non tocca l’avversario; Immobile sì e lo colpisce con la guancia e non con una testata. Giacomelli, che ha già espulso col Var Bonucci e De Rossi quest’anno, espelle Immobile. Per commentare l’episodio abbiamo contattato Massimo Chiesa, ex arbitro internazionale. Questo il suo giudizio su quanto accaduto: “Giacomelli ha commesso un errore grave sulla mancata concessione del calcio di rigore. Il fallo di mano di Iago Falqué era netto. Corretta l’espulsione di Immobile che esagera, ricordo che la regola dice colpire o tentare di colpire un avversario. Ovviamente se l’arbitro avesse concesso il rigore il resto non sarebbe avvenuto. La prova di Giacomelli è da 5 in pagella”. Qui il commento di Chiesa su tutti gli altri episodi dubbi della 16esima giornata.