E se davvero il Bayern Monaco non riscattasse Kingsley Coman? La Juventus aspetta notizie, è ancora presto per fare valutazioni sicure eppure dalla Germania sono certi che il Bayern ci stia pensando per davvero. L’attaccante classe ’95 non ha rapito gli occhi di Carlo Ancelotti, ecco perché si vocifera di un possibile, mancato riscatto. Ma in casa bianconera la dirigenza è tranquilla, serena. Per due motivi.

ENGLISH VERSION
 
JUVE SERENA – Marotta e Paratici hanno prestato Coman al Bayern Monaco per due anni a 7 milioni di euro, con riscatto già fissato a 20 milioni totali più premi. Insomma, nelle case bianconere sono già sicuri 7 milioni mentre sono gli altri 20 ad essere in bilico. E qualora dovesse tornare alla base, la Juve avrebbe fatto cassa per un giovane che ha guadagnato in esperienza internazionale e può comunque far comodo; o al limite essere rivenduto, le richieste non gli mancano. Così la Juventus è assolutamente serena, convinta di aver fatto in ogni caso un buon affare per un giocatore preso – va ricordato – a parametro zero.
 
CHE FARA’ IL BAYERN – Allo stesso tempo, dalla Juve sono fiduciosi sul fatto che il Bayern Monaco alla fine opterà per comprare e riscattare Coman. Perché ci ha puntato, ci ha investito, lo ha cresciuto e soprattutto alla base di quel prestito biennale c’era una sorta di promessa verbale di riscattarlo. La palla è tra le mani del Bayern; ma ad oggi la Juventus sa che non c’è nessuna decisione definitiva, i bavaresi non hanno fatto alcuna scelta e Coman nelle strategie del club è un giocatore importante. Ecco perché la vicenda, comunque vada, avrà risvolti positivi nelle idee della Juve. Sicura comunque che il Bayern possa riscattare Kingsley Coman.