Dopo i successi di ieri di Torino e Chievo e il colpaccio del Cesena sul campo dell'Empoli, vanno in scena altre tre partite per il quarto turno di Coppa Italia. Si comincia alle 15, col match tra il Palermo di un pericolante De Zerbi e lo Spezia di Di Carlo. Continua il momento no dei siciliani che, dopo lo 0-0 al termine dei tempi supplementari, si arrende per 4-5 ai liguri. Dopo le trasformazioni di Diamanti, Hiljemark, Aleesami e Quaison, Balogh ha il match point dopo l'errore di Galli, ma Chichizola lo ipnotizza; si va ad oltranza e, mentre il portiere dello Spezia non sbaglia, Goldaniga la spara in curva e regala a Migliore la possibilità di chiudere i conti e di sfidare il Napoli nel turno successivo.

Alle 18 tocca all'Atalanta che, pur infarcita di seconde linee, sbriga agevolmente la pratica Pescara: finisce 3-0 con le firme di Raimondi, Grassi e di Pesic. Agli ottavi di finale, la formazione di Gasperini se la vedrà con la Juventus.

Si conclude alle 21 con un altro confronto diretto tra formazione di Serie A, Sampdoria e Cagliari: i blucerchiati si impongono contro i sardi,privi di tanti titolari e imbottiti di giovani, e passano con il risultato di 3-0. Apre i giochi Ricky Alvarez nel primo tempo, ma per chiudere l'incontro bisogna attendere gli ultimi 20 minuti, quando si scatena Patrik Schick che realizza una doppietta. La Sampdoria affronterà la Roma nel prossimo turno.