Juan Cuadrado illumina l’Europa. Le immagini del suo splendido e decisivo gol contro il Lione sono arrivate fino a qui a Londra. Il colombiano è in prestito dal Chelsea, i tifosi blues ancora non si riescono a spiegare come mai quell’esterno tutto dribbling sia stato un flop in Premier mentre brilla in Italia. 

IL RISCATTO JUVE - Cuadrado convince, la Juve non vuole perderlo. L’anno scorso era in prestito, ma senza riscatto. Stavolta il riscatto c’è, la formula ufficiale è la seguente: prestito oneroso di tre anni (fino al 2019) a 5 milioni all’anno, con un diritto di riscatto a 25 milioni (pagabili in tre esercizi) che diventa obbligo legato alle presenze. 25 milioni a cui andranno tolti i soldi che la Juve avrà già speso di prestito: se lo riscatta tra tre anni, dopo aver pagato 15 milioni, il riscatto sarà di 10 milioni. Più 4 di bonus legati agli obiettivi della Juve. Cuadrado ha già giocato 5 partite e si avvicina al riscatto. Pagando 5 milioni per il prestito oneroso al primo anno, è quasi come se fosse un trasferimento a titolo definitivo con pagamento dilazionato. 

IL RIMPIANTO DI CONTE - Antonio Conte, quindi, non potrà riavere più Cuadrado. È stato un agosto lungo per il colombiano, il suo ritorno alla Juve si è sbloccato solo nell’ultimo giorno di mercato. Marotta e Paratici l’avevano richiesto subito, appena scaduto il prestito. Conte però voleva tenerlo, visto che è un giocatore che stima e che avrebbe voluto allenare già a Torino. In Inghilterra però non si è mai ambientato ed è stata una decisione del ragazzo, che insieme all’agente Lucci ha spinto con la società per chiedere di andar via per motivi personali e famigliari. Voleva l’Italia, voleva la Juve. Conte alla fine ha dovuto cedere, ma ora lo rimpiange. Da alcune settimane, infatti, è passato al 3-4-3, modulo con cui il Chelsea sta ottenendo buoni risultati. A sinistra c’è Marcos Alonso, a destra è stato rispolverato un po’ a sorpresa Moses, che è diventato titolare fisso e ha pure segnato contro il Leicester. Con il ritorno di Terry, il capitano dovrebbe giocare in difesa insieme a David Luiz e Cahill, liberando Azpilicueta per la fascia destra. Ma il ruolo di esterno destro sarebbe stato perfetto per Cuadrado, che in Premier non ha sfondato anche perché non ha mai trovato la giusta posizione in campo. E il rimpianto di non aver mai allenato un suo 'pupillo', per Conte, resta.

IL PENSIERO DEI TIFOSI - I tifosi del Chelsea sono divisi: c’è chi vede le prestazioni dell’ex Fiorentina e lo rimpiange, ma c’è anche chi comprende la ragioni dell’addio. Scarsa attitudine al lavoro e caratteristiche poco adatte alla Premier League, un campionato molto fisico. E coi 25 milioni che pagherà la Juve il Chelsea recupererà la spesa. Certo, però, che tra Cuadrado e Salah, hanno fatto dei bei favore a Juve e Roma…