L'accordo c'era su tutta la linea sia fra il Milan e lo Zenit San Pietroburgo e sia fra il club rossonero e il centrocampista belga Axel Witsel. Ma l'ingresso in società di Mr Bee ha complicato l'affare. Il Milan vuole fortemente il giocatore e non ha mai smesso di trattarlo, ma la trattativa ha subito una frenata negli ultimi giorni.

RETROSCENA SULL'ACCORDO SFUMATO - Qualche settimana fa il sito web del quotidiano Sudpresse in belgio aveva parlato di un accordo imminente per il trasferimento di Axel Witsel al Milan. Un affare che, però, secondo il portale belga ha subito una frenata per colpa delle richieste esose del club russo. Il Milan aveva sì trovato l'ok dello Zenit ad un trasferimento sulla base di 30 milioni di euro, ma il club russo ha alzato di colpo la richiesta a 40 milioni. Il perchè è dovuto all'ingresso in società di Bee Taechaubol che dovrebbe portare soldi freschi per il mercato nelle casse del club come confermato anche dall'ad rossonero Adriano Galliani: 'Abbiamo 75 milioni da spendere'.

CONTRATTO DA 4 ANNI - Il Milan ha comunque già trovato un accordo con il centrocampista per un quadriennale da 4 milioni di euro a stagione. Cifre importanti per il principale obiettivo rossonero a centrocampo. La trattativa con lo Zenit continua, ma ancora non è conclusa.