Otto gol in 5 partite, decisamente troppi. Una media a cui la Juve non è abituata, ma per cui il sillogismo che collega queste pecche alle cessioni è fin troppo semplice, per non dire banale. E' vero che Bonucci e Dani Alves hanno lasciato un vuoto pesante, ma è anche vero che i sostituti - nel complesso - sono alla loro altezza. Come Dani Alves, al mondo, ce ne sono pochi e quindi rimpiazzarlo è impresa assai ardua, mentre per il neo milanista la situazione è diversa: seppure con caratteristiche differenti in tre possono chiudere il buco, da Barzagli, a Benatia e Rugani, senza dimenticarsi di Howedes. Soluzioni da studiare e provare, per la quarta svolta firmata Allegri, per incassare come Maifredi, perchè Max non è come lui, e lo ha dimostrato.

ASSESTAMENTO E LE 3 SVOLTE: CONTINUA SU ILBIANCONERO.COM

@MenonAndrea