Leonardo Morosini è il fiore all'occhiello del Brescia di Brocchi. La seconda punta nativa di Ponte San Pietro si sta confermando su standard  molto elevati: sono infatti già quattro i gol, con un assist, nelle sei gare fin qui disputate. In estate era stato vicino al ritorno all'Inter, i nerazzurri non hanno mollato la presa come conferma a calciomercato.com l'amministratore delegato e direttore generale del Brescia Rinaldo Sagramola.

Morosini ha esordito con la under 21 Azzurra nell'ultima gara in Lituania, centrando anche una traversa. E' sicuramente motivo d'orgoglio per la vostra società...
Assolutamente, anche perchè diciamo che il suo esordio era nell'aria. Leonardo sta facendo ottime cose già da tempo, siamo molto contenti di lui e del contributo che sta dando alla squadra.

In estate era stato vicino all'Inter?
In realtà non ci sono stati passaggi ufficiali, non abbiamo registrato o valutato una loro proposta scritta. Abbiamo fatto si qualche chiacchierata ma non si è mai affrontato il discorso sulla valutazione. Stiamo sentendo molti rumori di sottofondo ma non ci sono passi avanti. Lo riteniamo bizzarro in quanto Morosini è l'unico '95 che nella passata stagione ha realizzato otto gol in serie B. Crediamo sia un ragazzo di assoluto valore.

L'Inter è ancora sul giocatore?
Crediamo che interessi ancora ma non posso affermare che ci sono stati passi avanti.

In vista di gennaio, il Brescia vuole un'operazione alla Sensi? Il Sassuolo lo comprò nel gennaio scorso, lasciandolo in prestito al Cesena.
Assolutamente, è la modalità che noi auspichiamo. Leonardo deve proseguire il suo processo di crescita con Brocchi e per noi sarebbe importante tenerlo almeno fino a giugno. Siamo convinti che sia un giocatore che non ha espresso completamente quello che è il suo potenziale. 

A proposito di Sassuolo, anche loro sono sul giocatore?
E' vero, abbiamo parlato con i loro dirigenti. Adesso stanno facendo delle valutazioni perchè si sono resi protagonisti già di molti investimenti. Posso dire che è un giocatore presente nella loro agenda.