Paulo Dybala ha parlato nel corso di una trasmissione a Radio Deejay, in cui ha risposto alle domande sia dei conduttori sia dei tifosi: "La Juve è all'altezza di tutti i top club europei. Mi piace giocare vicino alla porta e fare gol, ma adesso devo fare quello che mi dice il mister e abbassarmi un po', anche questa posizione mi piace. Non posso pensare di giocare come a Palermo, perché le avversarie non ti affrontano allo stesso modo. Se mi riguardo? Mi piace guardare le giocate che faccio, ma solo per migliorarmi.

Mandzukic non ride mai? No, solo in campo, nello spogliatoio è diverso e scherza più di tutti. Uscirei con un fan? Sì, ma non bevo alcool.

Le urla di Allegri? Certo che lo sentiamo, come facciamo a non sentirlo. Sostituzioni? Peccato che son stato due-tre mesi infortunato, altrimenti avrei battuto il record di Del Piero (ride, ndr). Icardi in Nazionale? Lo ha già chiamato Sampaoli, è un grande giocatore e ci aiuterà tantissimo. In Argentina nasciamo tutti attaccanti, forse per questo siamo tanti davanti e pochi difensori di valore. Col Crotone non sarà per niente facile, dipende tutto da noi.

Il Real? Abbiamo le stesse possibilità di vincere la Champions, la partita inizia col 50% a testa, ci giocheremo la finale come tutte le altre partite. Un regalo ai tifosi in caso di vittoria? Già vincere la Champions sarebbe un bel regalo!".