Mark Iuliano, storica colonna della difesa bianconera dal 1996 al 2005, ha parlato in esclusiva ai nostri microfoni. Tema principale, naturalmente, la Juventus, con cui è sceso in campo 273 volte, segnando 7 gol. Un rapporto bellissimo, come ci racconta, che non ha nemmeno avuto bisogno del tempo per consolidarsi, essendo in un attimo scoccata la scintilla che l'ha fatto innamorare dei colori bianconeri. Il contatto di Ronaldo, il "consiglio" agli arbitri e un rapporto speciale con Zidane. Questo e tanto altro nella testa di Iuliano, quella con cui nel 1996/97 regalò lo scudetto alla sua amata Vecchia Signora.

Partiamo dall'attualità. Il suo rapporto con Zidane è sempre stato speciale: cosa direbbe o cosa ha detto a Zizou oggi dopo l'ennesima semifinale conquistata? Ha mai pensato o le è mai stato chiesto di raggiungere Zizou a Madrid?

"Ci siamo visti l'ultima volta lo scorso anno, il giorno dopo la vittoria della Champions, è venuto a salutare noi suoi ex compagni e a festeggiare. Noi eravamo felicissimi per lui, perchè come persona è 10 volte meglio rispetto a com'era da calciatore: fantastico, ed è stato uno dei più forti con cui abbia mai giocato e anche di sempre. Dentro e fuori dal campo era veramente un mostro sacro. Perciò ogni suo ex collega e compagno non può che gioire quando vince e aver voglia di festeggiare con lui".

LEGGI QUI L'INTERVISTA COMPLETA A MARK IULIANO