Marco Fassone ha le idee molto chiare per il Milan. Lo ha dimostrato nella conferenza stampa del 14 aprile, non sottraendosi ad alcuna domanda di natura finanziaria e progettuale. Il nuovo corso vuole ripartire dalle certezze attuali, che rispondono ai nomi di Vincenzo Montella e Gianluigi Donnarumma. Per questo motivo, sono già stati studiati i piani per gestire al meglio entrambe le situazioni.

PROGETTO CHAMPIONS LEAGUE- Nelle visita odierna a Milanello, il nuovo management rossonero incontrerà la squadra ma soprattutto il suo tecnico, per iniziare a confrontarsi sulle idee da sviluppare per il mercato estivo. L'intenzione è quella di puntare su giocatori di livello, con esperienza internazionale, perché tornare a disputare la Champions League sarà il primo obiettivo della stagione 2017/2018. Per arrivarci servirà mettere Gigio Donnarumma al centro del progetto. Il primo step è stata la stretta di mano di venerdì scorso tra l'amministratore delegato e il numero 99 rossonero, ma ne seguiranno altri.

DALLA FAMIGLIA A RAIOLA - La strategia è chiara, fondamentale sarà convincere Donnarumma della bontà dei piani futuri. Fassone ha intenzione di conoscere la famiglia nei prossimi giorni. Relazionarsi direttamente con loro viene considerato la base fondamentale per iniziare le negoziazioni. Dopo l'ottima impressione destata alla stampa e ai tifosi, verrà perseguito il medesimo obiettivo anche con i giocatori più rappresentativi della rosa. Dopo verifiche fatte dalla nostra redazione, non risultano appuntamenti già organizzati con Mino Raiola in questa settimana. La volontà è quella di fare le cose con estrema cautela, perché il tavolo della trattativa presenta due fasi: la prima riguarda l'aspetto economico, la seconda sui progetti tecnici. L'idea è quella di proporre altri 4 anni di contratto rispetto alla scadenza attuale fissata a giugno 2018. I prossimi 3/4 giorni saranno importanti per avere le idee chiare e condivise con Montella e il suo staff per poi programmare un primo confronto con l'agente di Gigio già a partire dalla prossima settimana. Il nuovo Milan vuole recuperare il tempo perduto, superando quello che è il primo esame e forse quello più importante: il rinnovo di Donnarumma.