L'agente di Vitor Hugo Lucas Lages ha parlato a ViolaNews.com dell'inizio di stagione del proprio assistito con la Fiorentina: "Ci aspettavamo un inizio così avaro di presenze? Logico che le aspettative sono sempre le migliori quando si parla di una grande squadra come la Fiorentina, ma quando arrivano molti calciatori… Pioli è un grande allenatore, per questo credo che la Fiorentina possa a breve ingranare la marcia giusta. Su Vitor Hugo, l’idea era che lui fosse un titolare, ma sta attraversando una fase di adattamento. Piano piano riuscirà a dimostrare tutto il suo valore. Qual è il morale del giocatore? Vitor Hugo è un grande professionista. Oggi lui fa la panchina, cosa a cui non è abituato, ma non si lascia abbattere. Cerca sempre di migliorarsi in allenamento, per tornare titolare e per aiutare la squadra, rispettando sempre i suoi compagni. Il calciatore è soddisfatto di quella che fino ad ora è stata la sua esperienza a Firenze? Sì, è molto soddisfatto. Sia per la città che per l’impatto con i fiorentini. Suo figlio va a scuola e anche sua moglie si sta adattando alla nuova vita. Come se la sta cavando con la lingua italiana? Aveva già iniziato l’apprendimento con delle lezioni private in Brasile, fin da quando ha saputo che la trattativa con la Fiorentina sarebbe andata in porto. Sta mantenendo la solita routine anche a Firenze. L'arrivo di Pezzella ha cambiato le carte in tavola? Sì, è vero. Pezzella è un destro naturale e questo credo sia stato fondamentale nelle scelte di Pioli. Russia 2018 con la maglia del Brasile è ancora un obiettivo? Vitor Hugo sa che la competizione è enorme nel suo ruolo e che il gruppo brasiliano è praticamente già stato scelto per la prossima Coppa del Mondo, ma la speranza è l’ultima a morire e comunque il giocatore è concentrato anche verso Qatar 2022”.