Tanti stranieri nella Fiorentina. Soprattutto francesi, visti gli arrivi in estate. La rosa viola è variegata da questo punto di vista, ma Stefano Pioli ha deciso quale lingua deve essere parlata in campo. Come riporta l'edizione odierna de La Nazione, indipendentemente dalla loro origine e nazionalità, i calciatori devono comunicare in italiano. Un modo come un altro per fare gruppo, per dare un’identità precisa alla squadra anche sotto il punto di vista della lingua.