Se dipendesse da giocatori e tifosi il futuro di Davide Ballardini continuerebbe ad andare a braccetto con quello del Genoa.

TIFOSI - I sostenitori rossoblù hanno ribadito la propria stima nel tecnico romagnolo durante la gara di sabato sera contro il Crotone, intonando a più riprese cori a suo favore. Un attestamento di stima ed affetto che ha fatto commuovere il diretto interessato, come lui stesso ha confidato nella conferenza stampa post-partita. Inoltre da ieri, la rete è letteralmente invasa da post e hashtag creati dai tifosi che chiedono a gran voce la conferma immediata del Balla.

GIOCATORI - Un plebiscito quello a favore dell'allenatore di Ravenna che si registra anche nello spogliatoio rossoblù. Gli ultimi a sbilanciarsi apertamente sono stati Ervin Zukanovic e Daniel Bessa che al termine della sfida con i calabresi di Zenga sono stati decisamente espliciti: "Merita di restare con noi anche l'anno prossimo" ha dichiarato il difensore bosniaco; "I risultati gli stanno dando ragione" gli ha fatto eco il centrocampista italobrasiliano.

DIRIGENZA - Gli unici che non sembrano convinti, o che perlomeno non hanno ancora palesato il proprio pensiero, sono i dirigenti del Grifone. Enrico Preziosi in cinque mesi di convivenza non ha mai speso una parola in favore dell'allenatore che per la terza volta gli ha tolto le castagne dal fuoco, mentre Giorgio Perinetti guadagna tempo, rimandando qualsiasi discorso a salvezza matematicamente raggiunta. Cosa che, calcolatrice e calendario alla mano, non è in effetti ancora arrivata, pur sembrando ormai poco più di una formalità algebrica. Eppure qualche parola espressa nei giorni scorsi dal direttore generale rossoblù lascia capire che la mancata conferma di Ballardini sia un'ipotesi poi non così lontana. Nonostante tutto.