Provare a prenotare José Maria Gimenez in tempi non sospetti, visto il suo contratto a scadenza con l'Atlético Madrid. Dalla scorsa estate, la Juventus stava studiando la fattibilità dell'operazione per portare a Torino uno dei difensori giovani più forti e promettenti al mondo: l'uruguaiano dell'Atlético Madrid scovato dal dt Berta in Sudamerica, classe 1995, è un pallino della dirigenza bianconera, accostato anche all'Inter vista la grossa opportunità che poteva crearsi prendendolo a cifre basse o addirittura provando a prenotarlo a parametro zero.

CONTRATTO PRONTO - Fare di Gimenez la nuova colonna della difesa della Juventus però rimarrà, almeno per adesso, un desiderio inespresso. Non è bastato un lungo corteggiamento di Marotta e Paratici al difensore, così come non sono bastati gli incontri con i suoi agenti con possibile idea Joaquin Ardaiz - altro loro assistito, attaccante paragonato a Luis Suarez - in aggiunta all'affare per buoni rapporti. L'Atlético Madrid ha chiuso a ogni club che si è attivato per il difensore: il suo rinnovo è già pronto per essere firmato ufficialmente nelle prossime settimane, tutto praticamente fatto per il nuovo accordo fino al 2022. Una mossa utile per blindare Gimenez e respingere Juventus come Manchester United, i due club più forti sul centrale dei Colchoneros. Simeone non ha mai voluto sentire parlare di una possibilità di addio per Josema: la strategia Juve questa volta non è bastata, la caccia al difensore del futuro continua, aspettando Caldara.