Futuro incerto, partenza probabile. Non è stata una settimana serena per il Bayern Monaco, oltre alla scelta spiazzante e intempestiva di dire addio al calcio giocato di Lahm, l'FC Hollywood, come viene soprannominato il club tedesco, deve far fronte al mal di pancia di Douglas Costa. Il brasiliano nei giorni scorsi non ha usato giri di parole, a fine stagione chiederà un confronto con Rummenigge nel quale potrebbe chiedere la cessione, nonostante un contratto in scadenza nel 2020: "Non sono completamente felice qui, ma presto troveremo una soluzione. Il calcio è un business, il Bayern deve solo accettare un'offerta e gli altri pagare quello che devono".

C'E' LA JUVE - Ancelotti, dal canto suo, ha fatto da pompiere, si è detto sicuro che il brasiliano strappato allo Shakhtar Donetsk nel 2015 con un investimento da 30 milioni di euro resterà a Monaco di Baviera anche la prossima stagione, la realtà dei fatti è ben diversa. Douglas Costa dopo due anni in Germania vuole una nuova sfida, in un altro campionato. Non è solo una questione di soldi, ma di stimoli. Il suo agente ha parlato con club inglesi e spagnoli, in Italia, secondo quanto appreso da Calciomercato.com, monitora con attenzione la situazione la Juventus, che a giugno cercherà un esterno d'attacco, oltre a un centrocampista centrale di prima fascia. Marotta osserva e attende: Juve e Bayern sono in ottimi rapporti come dimostrano i recenti affari Vidal, Coman e Benatia, si muoverà solo se arriverà l'ok da parte dei tedeschi. Che faranno di tutto per non perderlo.