Maurizio Zamparini, scrive l'Ansa, è indagato per non aver versato l'IVA: il Palermo, infatti, ha un debito, già rateizzato, di 1,8 milioni di euro con il fisco. L'ex presidente rosanero è indagato per il reato previsto dal decreto legislativo 74 del 2000; lo stesso si estinguerà nel momento in cui sarà pagata la multa. L'avviso di garanzia al proprietario del club rosanero è stato notificato ormai diversi mesi fa; intanto si attende l'offerta definitiva di Baccaglini per acquisire il Palermo, che continua ad avere problemi sia di ordine tecnico, come dimostra la retrocessione, sia di natura economica.