Un'altra fumata nera in Lega Serie A. Anche nell'assemblea di oggi, in cui - a sentire i diretti interessati - si sarebbero dovuto scegliere il nuovo presidente e l'amministratore delegato, nella sede di via Rosellini, a Milano, non è stata presa nessuna decisione. A confermarlo è stato Carlo Tavecchio, presidente dimissionario della Figc e commissario straordinario della Lega stessa: "L'assemblea ha deciso di chiedere al Consiglio Federale la proroga del commissariamento, nella persona di Carlo Tavecchio".

RESTA TAV - Sabato si terrà a Roma il Consiglio Federale, che dovrà decidere se accettare o meno la richiesta della Lega. Probabile che si scelga di prolungare il periodo di Tavecchio come commissario fino al 29 gennaio, quando si dovrebbero tenere le elezioni della Figc. Nonostante le dimissioni da presidente federale e il mandato da commissario straordinario della Lega in scadenza l'11 dicembre, quindi, il calcio italiano resterà in mano a Tavecchio per ancora qualche settimana.