La storia di Gianluigi Donnarumma al Milan potrebbe essere arrivata ai titoli di coda. La parte più calda del tifo rossonero ha contestato aspramente il numero 99 durante la partita di ieri, un segnale di rottura che avrà delle ripercussioni  in ottica mercato.

IL PIANO DI RAIOLA - Se la volontà era quella di riaprire lo strappo tra Gigio e i suoi tifosi e aumentare la tensione per motivare una cessione, allora ci è riuscito quasi perfettamente. Mino Raiola vuole piazzare il suo assistito o al Psg  o alla Juventus. Questo quanto raccolto  da calciomercato.com, un piano portato avanti con l'ausilio di Pavel Nedved. Il vice-presidente bianconero ha un rapporto di  amicizia di lunga data con l'agente italo-olandese essendo stato un suo assistito nella carriera da calciatore.

SZCZESNY SUL PIATTO - La Juventus, pur di convincere il Milan a cedere Donnarumma, sarebbe pronta a mettere sul piatto una cifra importante, tra i 40 e i 50 milioni di euro, più il cartellino di Szczesny. Tra i due club i rapporti sono piuttosto sereni e non è da escludere che possa andare in porto un'altra operazione dopo quella estiva che ha visto protagonisti Bonucci e De Sciglio.