Un altro segnale, di una trattativa che è entrata nel vivo. Il Torino oggi ha presentato la prima maglia della stagione 2017-2018, tra i testimonial scelti dai granata ci sono Lyanco, Sirigu, Moretti e Iago Falqué, ma non Belotti. Niente Gallo, quindi, nei messaggi promozionali non c'è spazio per il capitano della seconda parte dell'ultima stagione, l'uomo da 26 gol in 35 partite di campionato. Una scelta che inevitabilmente ha dei risvolti di mercato: l'attaccante passato da Albinoleffe e Palermo continua a essere l'oggetto del desiderio di Chelsea, a caccia di un nuovo numero 9, è soprattutto Milan, che lo considera la prima scelta per l'attacco, anche per ragioni di costi (Aubameyang e Morata hanno costi di cartellino e soprattutto ingaggi molto più elevati).
 
PIANO MILAN  - Come anticipato questa mattina da Calciomercato.com il Milan ha già l'ok di Belotti, entusiasta di fare parte del nuovo progetto, ed è al lavoro per trovare una soluzione con il Torino che possa accontentare tutte le parti. La prima offerta è stata di 40-45 milioni di euro più cartellini di Paletta e Niang, entrambi molto graditi a Mihajlovic che li prenderebbe volentieri anche a prescindere dalla buona riuscita dell'operazione Belotti, una proposta respinta al mittente. Servono più soldi o altri giocatori (Locatelli è un'idea), la trattativa prosegue e potrebbe prendere il volo nei prossimi giorni.