Harry Redknapp, manager del Tottenham e candidato numero uno alla successione di Fabio Capello sulla panchina dell'Inghilterra, dichiara che sarebbe "disonesto" lasciare la panchina degli Spurs: "Sarei un bugiardo se non dicessi che sono una scelta popolare in questo momento".

"Lo sono e il mio nome è su tutti i giornali - prosegue il manager degli Spurs -. Ma non è una decisione facile perché ho un bel lavoro, collaboro con un grande staff tecnico e ho una grande squadra. I tifosi sono stati fantastici con me. Andarmene adesso, proprio ora che siamo in un'ottima posizione di classifica, non sarebbe onesto. Devo continuare a restare concentrato sul Tottenham. Ci aspettano grandi partite in campionato".

Redknapp però non ha escluso che potrebbe accettare l'incarico coi Tre Leoni part-time, almeno fino a giugno: "Penso che sarebbe possibile fino agli Europei. Ma non è una soluzione praticabile a lungo termine perché sarebbe praticamente impossibile reggere le tensioni della Premier League e nello stesso tempo occuparsi di nazionale".