Retroscena riguardante Aleksandar  Kolarov, il miglior uomo per rendimento della prima parte di stagione della Roma. Stasera indosserà la maglia giallorossa a San Siro e sarà il leader della difesa di Eusebio Di Francesco, perché l’ex Manchester City è già un punto di riferimento in campo e soprattutto nello spogliatoio. Nella sfida tra Inter e Roma dovrà marcare Antonio Candreva, che sarebbe potuto essere un suo compagno di squadra e non un avversario

POTEVA ESSERE NERAZZURRO - Il terzino serbo, infatti, era una richiesta esplicita di Luciano Spalletti sul mercato. Come riporta il Corriere dello Sport, il 32enne era uno dei giocatori di esperienza e personalità che l’allenatore dell’Inter aveva indicato alla dirigenza al momento della firma sul contratto. Già da tempo, però, Piero Ausilio e soprattutto Walter Sabatini avevano messo gli occhi su Dalbert, arrivato dal Nizza per 20 milioni più 6 di bonus. “Sono dispiaciuto di non averlo mai fatto giocare perché ha tante qualità”, ha detto ieri Luciano Spalletti sul brasiliano. Si tratta sicuramente di un investimento per il futuro (Dalbert ha 24 anni), ma nell’immediato non c’è paragone: un Kolarov così a Spalletti sarebbe servito eccome. Nonostante i 32 anni, infatti, il serbo è sicuramente il terzino sinistro migliore del campionato al momento.