Un difensore per completare il pacchetto arretrato a gennaio. L'Inter sta studiando il mercato dei difensori alla ricerca di un rinforzo che possa rafforzare il pacchetto arretrato in vista del proseguo della stagione. Una situazione in continua evoluzione e che potrebbe portare anche alcuni degli elementi attualmente in rosa verso l'addio.

(ENGLISH VERSION

IL RITORNO DI ANDREOLLI - Attualmente in rosa sono presenti 4 difensori centrali e, oltre agli intoccabili Miranda e Murillo, resta in bilico in vista di gennaio la posizione di Marco Andreolli e Andrea Ranocchia. Il primo sta finalmente lasciandosi alle spalle l'infortunio al tendine d'achille che lo tiene fermo da oltre 8 mesi. Sia Frank de Boer che l'Inter puntano tanto sul suo rientro e, se il recupero andrà per il meglio, sarà proprio lui a ricoprire il ruolo di prima riserva del duo titolare.

RANOCCHIA PUO' PARTIRE - La promozione di Andreolli, quindi, vedrebbe scalare ancora più in basso nelle gerarchie lo stesso Ranocchia. Il centrale umbro sta recuperando la propria condizione migliore, ma non è disposto a rimanere in nerazzurro a gennaio con il ruolo di quarta scelta. Sampdoria e Torino sono i club che si sono maggiormente interessati a lui sia a giugno che in vista di gennaio.

NO A GRANDI SPESE - E' proprio il possibile addio di Ranocchia a far muovere pesantemente l'Inter sul mercato. Un mercato che, tuttavia, sarà ancora condizionato dalla mancata possibilità (o meglio volontà) di spendere una grossa cifra per sistemare la difesa già a gennaio. L'Inter sta valutando un'operazione "alla Murillo" (bloccato a gennaio e portato a Milano in estate), ma la cessione dell'ex capitano accelererebbe un nuovo arrivo già a gennaio.

DA LINDELOF A SCHAR - Gli osservatori nerazzurri nel corso delle ultime soste per le nazionali hanno seguito da vicino numerosi profili di difensori centrali a partire da Viktor Lindelof passando per Niklas Sule e Fabian Schar. L'ordine non è casuale perchè nella testa dei dirigenti nerazzurri il profilo ideael per completare la difesa è proprio quello del centrale classe '94 del Benfica che, all'occorrenza, può anche fare il terzino. Il problema? Il costo del suo cartellino, valutato oltre 30 milioni. Più staccato il giovane Sule su cui persistono dubbi sull'approdo in una grande realtà, e infine c'è quel Fabian Schar già vicino all'approdo in nerazzurro ai tempi del Basilea e volenteroso di rilanciarsi anche lui in coppia con Sule all'Hoffenheim. Il domino dei difensori in casa nerazzurra è pronto ad accendersi e l'acquisto ormai ad un passo di un terzino come Darmian accenderà con forza il mercato di gennaio.