L'Inter ha messo in vendita Mauro Icardi. Al di là di quelle che sono le smentite di ritiro, il capitano nerazzurro non è più un intoccabile e in caso di buona offerta lascerà a Milano in estate, nonostante un contratto in scadenza nel 2019. La decisione finale è stata presa da Mancini, che in un confronto con Thohir ha escluso il nome di Maurito dalla lista degli intoccabili. Questione di rapporti, che con il Mancio non sono mai decollati, e di necessità, con i conti societari da sistemare. Se non arriverà la Champions League, infatti, l'Inter dovrà necessariamente sacrificare un big dal contratto pesante e l'ex Sampdoria, che guadagna 3,2 milioni di euro netti più bonus fino al 2019, è il principale indiziato.

40 MILIONI - Icardi è sul mercato, ma non sarà svenduto. L'Inter non è disposta a scendere a compromessi, chi vuole Maurito, a segno 12 volte in 26 partite di campionato, 48 in 98 partite in nerazzurro, deve essere pronto a mettere sul tavolo un'offerta da 40 milioni di euro. Una cifra che può permettersi il Manchester United, a caccia di un nuovo numero 9 per la prossima stagione, così come il Paris Saint-Germain, che valuta le opzioni in caso di addio, molto probabile, di Ibrahimovic. Non ha la stessa forza economica l'Atletico Madrid, ma Simeone ha messo il nome di Icardi in cima alla lista dei desideri. Sarà un'estate con 40 gradi, pardon, milioni.