Evans Kondogbia, il fratello-agente del centrocampista francese Geoffrey in prestito con diritto di riscatto dall'Inter al Valencia, ha dichiarato a Superdeporte: "Sapevo che avrebbe fatto bene in Spagna perché conosceva già la Liga, ma non pensavo che ci sarebbe riuscito così bene e così presto. Però ero sicuro che sarebbe andata bene, vista la grande conoscenza del calcio dell'allenatore Marcelino. La scorsa estate abbiamo ricevuto richieste da Francia e Inghilterra, ma abbiamo preferito Valencia perché Marcelino ci ha convinto e sono bastate 2-3 telefonate. Nessuno si aspettava di vedere il Valencia così in alto in classifica, i calciatori hanno una nuova consapevolezza. Non so quanto possa continuare, dobbiamo goderci il presente con la speranza che duri il più a lungo possibile".

"Attualmente c'è molta concorrenza nel centrocampo della nazionale francese. È normale che Deschamps abbia fatto le sue scelte, la competizione è molto forte, quindi Geoffrey deve continuare a lavorare duro e alzare il livello un po' più in alto, poi vedremo. Rimangono ancora 6-7 mesi prima dei Mondiali, che è l'obiettivo di mio fratello. E' molto felice a Valencia, così come la sua famiglia. Tutti stanno bene, ma nel calcio non si sa mai. Ha un contratto con l'Inter e vorrebbe rimanere a Valencia. Sarà compito mio quello di trovare una soluzione che metta d'accordo l'Inter, noi e il Valencia. Qui si vive bene, la città è magnifica. A mio avviso, Geoffrey potrebbe rimanere diversi anni, ma dipende dalle società".