Inter al lavoro sulla difesa, non solo in campo con Spalletti ma anche sul mercato: temporaneamente bloccata la cessione di Murillo al Valencia in attesa di trovare il suo sostituto (resterebbero altrimenti solo Miranda, Skriniar e Ranocchia, anch'esso possibile partente), i nerazzurri stanno accelerando in queste ore proprio sul fronte entrate e sta prendendo sempre più quota il nome di Eliaquim Mangala.

I DETTAGLI - Reduce da un anno in prestito al Valencia, il centrale francese classe '91 è tornato al Manchester City, ma non per restare: Guardiola non lo considera utile per il proprio progetto e lo ha scaricato definitivamente, rendendo la cessione inevitabile. Situazione però difficile da gestire per gli Sky Blues, che solo tre anni fa lo avevano pagato 30 milioni di euro al Porto e ora non vogliono registrare una minusvalenza: per questo il City ha aperto, tramite intermediari, alla possibilità di lasciar partire Mangala in prestito fino al termine della stagione, non escludendo anche di poter contribuire al pagamento di una grossa fetta dell'ingaggio. Condizioni estremamente vantaggiose che hanno attirato i nerazzurri, che su questa base potrebbero raggiungere in tempi brevi un accordo con il club di Manchester e regalare al proprio tecnico un difensore per allungare le scelte e permettere a Murillo di trasferirsi in Spagna. Parti al lavoro, dopo che Spalletti si sarà espresso sull'eventuale operazione ci saranno nuovi contatti tra le due società: l'Inter valuta Mangala, l'idea prende sempre più corpo.