Nella consueta conferenza stampa in presentazione del match d'Europa League, Davide Santon ha risposto alle domande dei giornalisti presenti ed è tornato sui problemi della squadra nerazzurra: 

“Dobbiamo dimenticare la sconfitta subita contro il Cagliari, analizzando cose buone e negative. Occorre scendere in campo senza pensare alla sconfitta, domani sono fondamentali i tre punti. Le prime due gare del girone non sono andate come volevamo. Dobbiamo essere tutti concentrati, domani sarà fondamentale per il nostro cammino in Europa. Come mai tutti questi problemi a San Siro? Non penso sia San Siro il problema. Piuttosto siamo noi, scendiamo noi in campo indipendentemente da quello che può succedere fuori. Mi riferisco a domenica: abbiamo controllato la partita per almeno 60-70 minuti, non creando tanto ma subendo praticamente niente. Dopo il vantaggio un po’ tutti abbiamo perso le posizioni, abbiamo avuto un po’ paura e questo non deve succedere. Soprattutto in casa, siamo l’Inter, siamo forti e dobbiamo essere in grado di controllare la partita per 90 minuti, sapendo quando è il momento di attaccare e difenderci. Dobbiamo farlo tutti insieme. La cosa principale è l’atteggiamento con cui la squadra va in campo e in tante gare è venuto un po’ a mancare. In Europa League abbiamo subito alcuni gol perché non siamo scesi in campo con la concentrazione giusta”.