Neanche un impegno sulla carta agevole come il match interno contro la Macedonia è stato sufficiente a centrare l’aritmetica certezza dell’accesso agli spareggi, da conquistare anche solo con un pareggio in Albania. La sfida di ieri ha lasciato tante ombre e poche certezze. È una Nazionale a pezzi quella uscita dal pareggio dell’Olimpico di Torino. Gioco inesistente, difesa poco compatta e l’atteggiamento del secondo tempo ha lasciato tutti basiti. Lo stesso Ventura nel post-partita si è lamentato per il comportamento dei suoi. Gli Azzurri sono apparsi svogliati e poco determinati, come se la gara contro la Macedonia fosse un’amichevole e il pass per i Mondiali fosse già stato strappato. Tutt’altro, perché la qualificazione dipenderà dall’ultima sfida contro l’Albania di Christian Panucci.  

TUTTI UNITI - Ieri al termine della partita c’è stato un confronto tra il commissario tecnico Ventura e i senatori, nel quale l’ex allenatore del Torino ha chiesto sostanzialmente una mano per passare l’ultima gara e accedere ai Mondiali. Gianluigi Buffon, a caldo, l'aveva annunciato: "Servirà un confronto tra compagni di Nazionale, noi 'senatori' dobbiamo riuscire a trasmettere qualcosa ai più giovani del gruppo". Detto e fatto, oggi - come riporta Sky Sport - c’è stato un confronto tra i giocatori, prima dell’allenamento. Gli Azzurri hanno parlato nello spogliatoio, prima di iniziare a lavorare, senza lo staff tecnico che era stato precedentemente avvertito di quest’incontro. L’obiettivo è quello di restare uniti e remare tutti dalla stessa parte, perché c’è un Mondiale da raggiungere. La prova di ieri è da dimenticare, bisogna ritrovare le certezze presenti all’interno del gruppo prima della pesante sconfitta contro la Spagna. I giocatori devono stare uniti, perché l’ossatura portante è la stessa che nel recente passato aveva lavorato sotto la guida di Antonio Conte ed aveva raggiunto importanti traguardi all’Europeo. 

VENTURA SOLO - È fondamentale prima di tutto che restino uniti tutti i giocatori. La Federazione di fatto ha confermato la fiducia a Ventura, anche se non in via ufficiale. Resterà lui - salvo clamorose sorprese - il commissario tecnico in carica per i playoff e soprattutto della competizione iridata del prossimo giugno. Adesso conta che il gruppo si ritrovi: servono una miglior forma fisica, motivazioni importanti e soprattutto gli uomini migliori (solo ieri erano assenti ad esempio De Rossi, Verratti, Pellegrini, Florenzi e Belotti) per approdare ai Mondiali. Ma il gruppo segue Ventura? Da guida dello spogliatoio, Gigi Buffon ha lanciato più di un segnale negli ultimi mesi al ct, che sembra non incassare la fiducia totale del suo gruppo. La Federazione, dopo avergli rinnovato a sorpresa il contratto a prescindere dai risultati che saranno ottenuti, non ha intenzione di fare passi indietro. Ventura è confermato, ma al momento è un Ct solo.