Una brutta Italia non va oltre il pareggio contro la Macedonia. Poche occasioni e poca creatività per gli Azzurri di Giampiero Ventura, che escono tra i fischi dallo Stadio Olimpico Grande Torino. Ecco le pagelle dell'incontro di Calciomercato.com.

ITALIA

Buffon 5.5: nella serata della sua 172esima presenza - record europeo - si veste per la prima volta di azzurro. Spettatore in campo per quasi tutta la partita, non riesce a respingere il tiro di Traikovski; 

Barzagli 6: ordinaria amministrazione, esce all'intervallo per una botta (46' Rugani 6: ben posizionato, risolve un'azione che poteva diventare pericolosa per gli Azzurri); 

Bonucci 5: il ritorno della BBC non lo fa uscire dal momento difficile, una sua disattenzione rischia di costare il pareggio macedone a fine primo tempo; 

Chiellini 6: sblocca la partita con l'ottavo gol in Nazionale, non è preciso nell'uscita sulla rete del pareggio di Trajkovski; 

Zappacosta 6: ha la grande occasione a tu per tu con Dimitrievski dopo un gran lancio di Insigne, ma calcia malissimo. Ha spazio per spingere, ma lo fa poco; 

Parolo 6: corre e sbroglia diverse situazioni pericolose, poco presente quando l'Italia è in possesso palla; 

Gagliardini 5: recupera qualche pallone in fase di interdizione, timido e impreciso in quella di costruzione (75' Cristante sv); 

Darmian 5: non si vede praticamente mai in attacco, non copre l'uscita di Chiellini in occasione del gol macedone; 

Verdi 5.5: prima ufficiale da titolare in maglia azzurra, si dà da fare ma è quasi sempre fuori dal gioco e non riesce a rendersi mai pericoloso (64' Bernardeschi 5.5: prova a rendersi pericoloso dalla distanza, ma calcia malissimo); 

Immobile 5.5: bravo a servire a Chiellini l'assist per l'1-0, sbaglia troppo nei controlli e nei passaggi. Non è il super attaccante visto in questo avvio di stagione con la maglia della Lazio, non riesce mai a calciare in porta; 

Insigne 6.5: il più attivo degli Azzurri. Si muove per tutto il campo, crea occasioni per i compagni ed è decisivo nell'azione del gol di Chiellini. Potrebbe segnare, ma quando si trova davanti al portiere avversario gli calcia addosso.

Ct Ventura 5: cambia modulo rispetto alle sfide di settembre, ma non cambia l'Italia. Senza idee, senza certezze, senza qualità. Lasciare a casa Jorginho è una scelta incomprensibile.

MACEDONIA: Dimitrievski 6; Ristovski 6.5, Musliu 6, Velkoski 5.5 (75' Zajkov sv); Radeski 6, Spirovski 5.5, Bardi 6, Alioski 6.5; Pandev 7 (80' Trickovski sv), Nestorovski 6, Hasani 5.5 (64' Trajkovski 7). Ct Angelovski 6.5.