Adesso è finalmente in vetrina. Leandro Paredes si è preso lo Zenit da protagonista, il centrocampista argentino non è più quel talento interessante ma discontinuo visto a Roma negli anni scorsi: Roberto Mancini lo ha voluto fortemente con sé a San Pietroburgo e si sta godendo un vero leader, ben 15 presenze con due gol e due assist, sempre in campo anche in Europa League. Insomma, l'ex Boca Juniors è stato il colpo perfetto... che avrebbe fatto volentieri anche la Juventus. Sì, perché Fabio Paratici è un suo estimatore da anni e lo avrebbe portato con entusiasmo in bianconero.

AFFARE SFUMATO - La Juve ci ha provato per ben tre volte: a luglio di un anno fa, a gennaio e anche nella scorsa estate, quando gli incontri con il suo agente Pablo Sabbag sono stati diversi. La Roma ha sempre fatto muro, non voleva cedere Paredes a una diretta concorrente e ha fatto una sostanziosa plusvalenza lasciandolo andare direzione Zenit. Ma per la Juve è un affare sfumato, dietro c'è un tentativo fatto in extremis pur di inserirsi rilanciando. Niente da fare, rimane tutta la volontà di continuare a seguirlo: chissà che in futuro Leandro non possa tornare di moda, i bianconeri stravedono per lui ma adesso il prezzo si impenna. Con buona pace anche... del Milan. Un anno fa, Adriano Galliani ha provato a strapparlo alla Roma con la formula del prestito con diritto di riscatto: questa soluzione ha bloccato il possibile colpo rossonero, un rimpianto per il Milan ma soprattutto un'operazione che poteva essere della Juventus per ben tre volte. E chissà in futuro cosa potrà accadere...