In Uruguay lo chiamano piccolo Cavani. Proviene dalla stessa città, si chiama Salto; ha il gol nel sangue e un istinto impressionante in area di rigore. Promette bene, insomma, Joaquin Ardaiz, centravanti classe '99 che ha brillato al Danubio ma appartiene al Royal Antwerp in Belgio, un club utilizzato dal fondo che ne gestisce il cartellino per 'appoggiare' Ardaiz in Europa. Questo baby talento con la testa calda è stato proposto in estate anche alla Juventus, dopo un lungo corteggiamento da parte della Fiorentina.

GLI SVILUPPI - Il vero problema infatti è che Ardaiz è extracomunitario. La Juve si è dimostrata interessata, ma non ha trovato una soluzione con qualche club amico che potesse tesserarlo in sinergia; i costi erano comunque non bassi, la situazione rimane uguale anche verso gennaio. Un ostacolo che al momento sta frenando l'operazione, la Juve su Ardaiz adesso è più fredda così come la Fiorentina stessa che è stata vicinissima a prenderlo qualche mese fa. Marotta e Paratici stanno lavorando anche al mercato dei giovani, Ardaiz rischia di uscire dai radar bianconeri...