E' partita oggi la prelazione per la vendita dei biglietti delle gare delle prossime 3 giornate di campionato per la maggior parte delle squadre di Serie A. Una prelazione disponibile per gli abbonati e per membri particolari come studenti universitari o possessori di tessere fedeltà diversi per ogni società. Fra il 10 e il 12 ottobre partirà invece la vendita libera ma c'è già chi, soprattutto in casa Juventus e Udinese che si sta lamentando apertamente per le tariffe che sono state previste per la gara fra le due squadre che si disputerà alla Dacia Arena il 22 ottobre. 

PREZZI ALLE STELLE - Si perchè l'Udinese ha diramato il listino prezzi per la gara contro i bianconeri di Torino alzando decisamente il costo dei biglietti. Il prezzo minimo, per le due curve e per il settore ospiti è di 55 euro mentre la due tribune centrali arrivano a toccare quota 130 euro. Basti pensare che per l'ultima gara casalinga, vinta 4-0 contro la Sampdoria, il costo di un tagliando per le curve era di "soli" 20 euro mentre le tribune erano fruibili per 45 euro.

IL PARAGONE COL MILAN - Un dato che di per sè fa discutere ma che ha scatenato l'ira dei tifosi nel giorno in cui il Milan ha aperto la vendita in prelazione dei biglietti per Milan-Juventus, gara in programma sabato 28 ottobre, e che vede il costo del biglietto per le due curve e per l'intero terzo anello fissato a 40 euro Una differenza abissale per una gara molto più sentita e dalla portata incredibilmente più elevata.



@TramacEma