Dopo un anno e mezzo di inutile caccia al centrocampista, la Juve ha preso Matuidi. Una scelta che avremmo applaudito un anno fa, quando i bianconeri stavano per cominciare la stagione puntando sul centrocampo a tre, oppure a cinque, ma assolutamente incomprensibile oggi. Perché il francese ha valori tecnici e atletici importanti, ma non è proprio adatto al nuovo 4-2-3-1 di Allegri. Un modulo su cui è stato impostato tutto il mercato del club sei volte campione d’Italia, che non a caso ha speso (per ora) oltre ottanta milioni per rendere più folto il gruppo degli esterni d’attacco: Douglas Costa e Bernardeschi si sono aggiunti a Mandzukic e Cuadrado, aspettando Pjaca, ed è sempre vivissima la trattativa per Keita. E ora?

PROBLEMI E NUOVI SPUNTI: CONTINUA SU ILBIANCONERO.COM