"Io mi sento importante per la Juventus, vedremo cosa ne pensa la società". Parole chiare e forti quelle usate da Gigi Buffon sabato sera, in quel siparietto con Piero Ausilio, direttore sportivo dell'Inter, prima del Derby d'Italia. Parole che il numero uno bianconero avrebbe voluto nascondere alle telecamere, ma non sono sfuggite a Premium Sport, e hanno riaperto il dibattito sul suo futuro.

NUOVO RUOLO - Da qualche mese Buffon ha deciso che a giugno si ritirerà, a meno di vittoria della Champions League e possibilità di giocare il prossimo Mondiale per club. La sua volontà, però, è quella di rimanere in bianconero come dirigente. Per questo, come riporta La Stampa, studierà inglese e il mese prossimo si vedrà direttamente con l'amministratore delegato juventino, Beppe Marotta, per decidere quale ruolo avrà nella Juve del futuro. Una Juve che ripartirà ancora da Buffon.