Tra i tanti nomi spuntati in questi mesi per il futuro della fascia destra della Juventus, ieri impegnata in Champions League col Tottenham, c'è anche quello di Thomas Meunier. Eppure il terzino destro del Paris Saint-Germain è stato al centro di diversi dialoghi di mercato nello scorso gennaio, non se ne è fatto nulla anche per via del gioco al rialzo del PSG cui anche la Juve non ha voluto prendere parte. Una scelta decisa e convinta, con radici lontane.

NO A CIFRE FOLLI - Il PSG è arrivato a richieste anche attorno ai 35/40 milioni per un'alternativa fin qui sulla destra, visto che il titolare per Unai Emery è Dani Alves. Cifre senza logica agli occhi di chi acquista, tanto che la Juve si è tirata indietro come i diversi club inglesi che si sono informati per Meunier. A giugno può essere un'altra storia? Sì, ma solo in caso di prezzi accessibili e non folli. Messaggio forte e chiaro, Juve e PSG non si sono mai fatte regali. E non se ne faranno...