E' il suo turno. Con Barzagli e Bonucci fuori, Rugani verrà chiamato in causa da Allegri. Queste le parole del classe '94 bianconero ai microfoni di JTV: "Mancanza di cattiveria? Da questo punto di vista sono migliorato e naturalmente era molto diverso il modo di difendere che avevo prima. C'era meno possibilità anche di prenderle, mentre qui sono cose necessarie, perché giochi molto di più uno contro uno e campo aperto. C'è spesso bisogno di un fallo". 

Poi svela il suo modello: "Mi sento più Barzagli. Lo rivedo in me per il tipo di gioco e per il tipo di carattere, per come si comporta in campo e come prepara le partite".

Un'analisi, poi, del momento della Juve: "Dobbiamo reagire subito a livello proprio di approccio e mentalità Juve.  L'Atalanta non è più una sorpresa sta facendo benissimo. Ma a noi non interessa, noi dobbiamo fare punti. Dobbiamo vincere subito per dare un segnale forte al campionato che quello contro il Genoa è stato un tonfo che ci può stare durante la stagione, ma ci ha fatto bene".