Sono giorni di riflessione per Kakà. Giorni importanti, per decidere il futuro, per decidere il prossimo passo. Dopo aver detto addio a Orlando e all'America, al termine di tre stagioni ricamate da 25 gol in 78 partite, ma estremamente avare di successi, il brasiliano classe 1982 sta valutando una nuova sfida, che potrebbe vederlo senza gli scarpini ai piedi. A 35 anni l'idea di smettere continua a rimbalzare nella sua testa, in una recente intervista l'ex Milan ha ammesso che non trova più piacere a giocare a calcio e sente dolore ogni volta che finisce una partita, motivo per il quale l'ipotesi ritiro resta quella più probabile.

DI NUOVO AL MILAN - In Brasile però sono di un altro avviso. Sono sicuri che Kakà giocherà ancora per sei mesi, per poi intraprendere una nuova vita lontano dai campi, ma sempre nel mondo del calcio. E mettono il ritorno in Italia, più di quello al San Paolo, club dove è nato e cresciuto, tra le opzioni più probabili. Lo storico numero 22 rossonero - scrive la stampa brasiliana - potrebbe giocare altri sei mesi con la maglia del Milan per poi diventare un dirigente del club che ha sempre portato nel cuore. Sarebbe il terzo ritorno in quindici anni. Un'idea affascinante, è quella giusta? 

SONDAGGIO: KAKA' PER LA TERZA VOLTA AL MILAN, LO RIVOLETE? VOTATE!